Isolare l’avversario nel Poker Cash

poker_titan

Prima di affrontare questo interessantissimo argomento sulla strategia di “isolare l’avversario” volevo segnalare che è possibile giocare a poker gratis su GiocoDigitale. Testa le varie strategie del poker nei tornei freeroll e di allenamento GDPoker:

 Registrazione gratuita ai tornei freeroll e di allenamento GDpoker 

Nel cash game soprattutto nei tavoli short handed (6max) ma anche nei tavoli full ring (9-10 giocatori) una delle azioni più utilizzate è proprio l’isolation play.

Questo tipo di azione viene effettuata solitamente contro giocatori che tendono a limpare frequentemente per cui, da una posizione vantaggiosa, possiamo rilanciare per riuscire a giocare la mano solo contro questo avversario.

Occorre dunque selezionare target che riteniamo poco dotati tecnicamente o comunque inferiori a noi e sui quali pensiamo di avere edge, questi rilanci possono anche essere effettuati utilizzando la 3bet.

Questa giocata assume maggiore forza in considerazione del fatto che tali avversari giocano un range di mani molto ampio e dopo il flop dovranno subire la nostra aggressività e le nostre continuatin bet che li costringeranno spesso al fold.

Un grosso valore di questo rilancio è dato dalla posizione che ci permette di gestire il pot in base al flop: se questo è favorevole continuiamo a puntare per ingrossarlo mentre se questo non ci aiuta possiamo anche checkare in posizione per pot-controllare e rivalutare Turn. Come detto precedentemente, anche in mancanza di un flop favorevole, possiamo utilizzare come arma la continuation bet che ci farà guadagnare alcuni piatti. Continua a leggere